Logo Nintendo Galaxy

Perché giocare a The Legend of Zelda su Nintendo Switch.

Conosciamo bene la fama di questa saga, ma è sempre bello ripercorrere le ragioni per cui Zelda è davvero un'esperienza unica nel suo genere.

Leggi l'Articolo
SPECIALE - Chi è il più forte di Super Smash Bros.?

SPECIALE - Chi è il più forte di Super Smash Bros.?

Super Smash Bros. è sicuramente uno dei brand più famosi a marchio Nintendo. Personaggi, scenari, musiche e trofei presi dai più svariati giochi della grande N (e non solo); ma soprattutto un picchiaduro che ha rivoluzionato il genere stesso, con meccaniche straordinariamente originali. Rimane poi la sensazione unica di scegliere tra i propri personaggi preferiti, che sia della serie di Zelda, Mario, Pokémon, Kirby e tante altre, senza preoccuparsi di chi sia più o meno forte. Infatti Sakurai e il suo team hanno cercato il più possibile di bilanciare l’intero roster (anche se il risultato è molto discusso e non potrà mai essere perfetto) dando la possibilità di giocarsela alla pari con chiunque. Però, pensiamoci bene: se non ci fosse stata la necessità di rendere tutti sullo stesso piano, chi risulterebbe davvero il più forte di tutti? Andiamo dunque ad analizzare le caratteristiche e le facoltà dei presenti in Super Smash Bros. for 3DS/Wii U per scoprilo. Premessa: quella che andrò a fare sarà una mia personalissima analisi, poi alla fine nei commenti, i quali leggerò molto volentieri, avrete tutto lo spazio disponibile per dire la vostra.

Comincerei con scartare subito la principessa Peach (nulla togliere al suo impegno, ma obiettivamente la lotta non è il suo forte), la Wii Fit Trainer (sì, è in forma, rimanendo perfetta per dare lezioni di fitness) e Abitante (simpaticissimo e divertente, però non ha esperienza in campo). Dopo questa prima scrematura, possiamo parlare delle “vie di mezzo”, ossia quei personaggi che hanno potenzialità ma non hanno mai sostenuto lotte titaniche o dimostrato nelle loro avventure affinità allo scontro: Luigi, Yoshi, Diddy Kong, Palutena e Olimar per il carattere un po’ schivo, ovvero mancanti di un’indole combattiva. Poi di seguito abbiamo il Duo Duck Hunt (un cane e un’anatra…), Mr. Game & Watch, Pac-Man, Dr. Mario, Rosalinda e R.O.B. che nei rispettivi giochi in cui compaiono il loro ruolo non è per nulla combattere a mani nude. Quindi ci rimangono da studiare i possibili contendenti al podio: Bowser è forte, possente, distruttivo, ma manca della velocità necessaria per eludere i colpi avversari. Bowser Jr., invece, ha la stessa grinta del padre e un sacco di marchingegni a suo attivo, ma non ha ancora la giusta esperienza nella lotta, data la giovane età. Donkey Kong e Little Mac puntano sulla forza fisica ma non possono variare più di tanto il loro stile sul campo. Wario e Mario picchiano senza problemi, uno usa la moto e l’altro lancia palle di fuoco, ma sicuramente troviamo di meglio. 

Zelda, ad esempio, può usare incantesimi ed evocare lo Spettro, a discapito però di una difesa abbastanza fragile. Sheik è agile e scaltro, così come Samus, Sonic, Mega Man, Fox, Falco e Capitan Falcon: tutti con abilità differenti, possono tener testa a chiunque ma in uno scontro prolungato finirebbero male contro lottatori ancora più abili. Pit e Pit Oscuro sono più o meno al loro livello, possono sfruttare anche il volo, le armi divine, l’arco per la lunga distanza. Ma ancora non basta. Kirby, Meta Knight e King Dedede hanno sempre lottato contro di loro in tantissime occasioni, il primo può anche emulare le tecniche del proprio avversario, ma non sono certo rappresentino il meglio. I vari Pokémon cominciano ad essere ad un altro livello: escludendo il povero e piccolo Jigglypuff, vediamo elettricità ad alto voltaggio per Pikachu, fiamme roventi e forza bruta per Charizard, la particolare Aura di Lucario e le tecniche ninja di Greninja. Sembrano niente male, quasi perfetti, ma spadaccini del calibro di Marth, Ike, Lucina e Robin potrebbero scamparla, con un sapiente uso della spada e delle tecniche imparate nella miriade di battaglie e guerre affrontate. 

Troviamo anche Link e Link Cartone tra coloro che impugnano una spada, ma non solo: frecce, bombe, boomerang e tanti boss affrontati fanno di loro degli eroi a 360 gradi, capaci di adattare il loro stile a qualsiasi situazione. Quindi sembra che siamo arrivati alla soluzione del dilemma, direi che uno di loro due può essere senz'altro il potenziale vincitore! Ma probabilmente sto dimenticando qualcuno. Qualcuno che sa usare anch'esso una lama, ma molto particolare. Qualcuno che può cambiare, proprio grazie alla stessa arma, le sue caratteristiche e stravolgere la situazione. Ma soprattutto, quel qualcuno che riesce a prevedere la mossa dell’avversario ed agire di conseguenza…
I’M REALLY FEELING IT!

Sto parlando proprio di Shulk! Il ragazzo della Monade, per me, si aggiudica il primo posto sul podio. Veloce, potente, con molte battaglie molto difficili già affrontate, Shulk è colui che non riuscirai a sconfiggere tanto facilmente. Soprattutto quando, utilizzando il potere della Monade, prevede quell'istante nel futuro che gli permette di schivare il colpo e contrattaccare. Non male, eh? In teoria, senza i vari Mechon immuni ad essa, sarebbe inarrestabile. Ora è il vostro turno: quale pensate che sia, oggettivamente, il combattente di Super Smash Bros. che, in un mondo immaginario, affrontando tutti gli altri riuscirebbe sempre ad avere la meglio? Lasciate pure un commento qui o condividendo il link dell’articolo sul vostro social. Ci sentiamo al prossimo speciale!

Nessun commento:

COMPRA CON NOI

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

Per ogni copia acquistata con questo link contribuirai a tenere vivo il progetto Nintendo Galaxy.

Ti ringraziamo per il supporto.

Acquista Ora