Logo Nintendo Galaxy

Perché giocare a The Legend of Zelda su Nintendo Switch.

Conosciamo bene la fama di questa saga, ma è sempre bello ripercorrere le ragioni per cui Zelda è davvero un'esperienza unica nel suo genere.

Leggi l'Articolo
Ninja Gaiden 3: Razor's Edge - Recensione

Ninja Gaiden 3: Razor's Edge - Recensione

E finalmente arriva la versione di Ninja Gaiden 3 per Wii U, o meglio detta Razor's Edge. Rispetto alla versione standard questa "revisione", potremmo dire, di Ninja Gaiden presenta numerose rivisitazioni su vari settori. In Ninja Gaiden 3 abbiamo un'associazione segreta che sta mettendo in subbuglio varie città e per questo viene chiamato il "solito" Ryu Hayabusa, protagonista anche di questo capitolo 3 della saga, per salvare la situazione. Ebbene andiamo subito ad vedere le caratteristiche di maggior rilievo di questo titolo targato Tecmo Koei.

LA GRAFICA
Un punto che ha sempre colpito nei 2 capitoli precedenti è sicuramente la grafica. Grafica che, per questo tipo di giochi, è quasi essenziale e qui è più che sufficiente. Essendo le azioni molto veloci e scattanti Ninja Gaiden, grazie anche alla grafica che lo permette, può vantare di effetti visivi non di poco conto trascinando il giocatore in situazioni sempre sull'orlo del cedimento che rendono il gioco molto avvincente. Sicuramente uno stile unico che viene accentuato in questa versione per Wii U dove sono state implementate leggere migliorie alla grafica.

LA GIOCABILITA'
Il sistema di combattimento, rispetto alla versione standard, è stato ben riveduto. Abbiamo, infatti, numerose combo in più a disposizione nonché un miglioramento sull'interfaccia che rende il tutto più maneggevole. Seguendo la scia dei 2 capitoli precendenti, Ninja Gaiden 3 non pecca sotto questo aspetto proponendo una giocabilità ad ottimi livelli e non perdendo colpi nelle azioni più essenziali, cercando di attirare il giocatore nei combattimenti che sono in gran parte rapidi e che lasciano quindi un senso di fluidità di tutto l'apparato gaming.

IMPLEMENTAZIONE DEL CONTROLLER
E qui il gioco cade nel bilico. Il controller Wii U, infatti, essendo stato predisposto per un utilizzo al touch, in questo titolo è quasi inutile, anzi, porta delle difficoltà durante il gioco poiché, essendo i tasti ZL e ZR (Molto utilizzati in questo gioco per il completamento delle numerose combo) in una posizione piuttosto scomoda, gravano sul feeling tra il giocatore e il controller. Inoltre le vere e proprie implementazioni con il controller sono veramente scarse e non permettono un godimento pieno del gioco. Infatti risulterebbe più comodo il Pro Controller che avendo i tasti ZL e ZR in posizione più confortevole permettono un utilizzo più maneggevole del controller non permettendo comunque l'utilizzo del touch che in questo gioco alla fine non è essenziale. 

Insomma, un gioco sicuramente molto intrigante tante sono le features implementate nel gameplay, anche se leggermente sottotono rispetto alle grandi uscite su Wii U di questi tempi, sicuramente non da buttare, anzi, ma necessiterebbe di alcune rivisitazioni sotto alcuni campi, esempio più eclatante di questi proprio sulle implementazioni con il controller.

Nessun commento:

COMPRA CON NOI

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

Per ogni copia acquistata con questo link contribuirai a tenere vivo il progetto Nintendo Galaxy.

Ti ringraziamo per il supporto.

Acquista Ora