Logo Nintendo Galaxy

Perché giocare a The Legend of Zelda su Nintendo Switch.

Conosciamo bene la fama di questa saga, ma è sempre bello ripercorrere le ragioni per cui Zelda è davvero un'esperienza unica nel suo genere.

Leggi l'Articolo
Bayonetta 2 - Recensione.

Bayonetta 2 - Recensione.

L'ultimo capolavoro di Platinum Games si può davvero definire tale?

Questa Recensione è da percepire come un punto di vista alternativo e soggettivo alle altre recensioni che potrete trovare sul web, contando che ogni articolo, anche sulle maggiori testate giornalistiche, è puramente soggettivo, e non fatevi ingannare se spesso i recensori parlino al plurale, sono sempre analisi meramente personali che si differenziano semplicemente per una "ufficialità" acquisita dalla fama del sito stesso o del suo articolista.


Bayonetta 2: A Second Opinion


Lungi da me criticare il lavoro dei Platinum Games sotto il profilo tecnico, Bayonetta 2 è probabilmente il titolo più maestoso e impressionante in questo momento su Wii U, splendide texture, effetti luce e particellari incredibili, animazioni sempre fluide a 60 frame al secondo costanti durante i combattimenti, cali sporadici ma solo nelle (poche) parti esplorative, grafica pulitissima e aliasing ai minimi storici sulla macchina Nintendo, probabilmente il titolo maggiormente "next gen" presente su Wii U, in particolare se confrontato con il suo predecessore, presente in bundle, che ahimè è invecchiato piuttosto male graficamente.

Tralasciando però l'aspetto tecnico, a mio parere secondario in un gioco, insieme alla trama, peraltro sempre più ridicola e no sense in questa serie, i punti a me più cari in un videogioco, specialmente se si tratta di un action adventure, sono il gamepley, il level design, la varietà e l'originalità.

Bayonetta 2 vs Bayonetta 1
Bayonetta 2 come il suo predecessore sono giochi estremamente lineari, con una longevità dello story mode pari ad una decina di ore, dove tra centinaia di combattimenti si alternano brevi sezioni esplorative, qualche filmato per cercare di dare un senso ai continui scontri, brevi sezioni di fuga, "guida" o sparatutto, per rompere un po' con la monotonia.
I pochi e spesso ridicolmente facili puzzle ambientali presenti in Bayonetta 1 sono qui del tutto eliminati, (fortunatamente insieme agli odiosi quick time event) così come le boss fight con arene distruttibili ed i piccoli enigmi da risolvere per cercare di colpire i giganteschi boss (meccaniche classiche negli action e non solo), sono stati tutti rimossi in favore di un combat system diretto, senza fronzoli, tutto incentrato sulla schivata e sulle infinite combo attuabili con la bella strega, mettendo spesso a riposo la corteccia cerebrale, estasiati e forse anche un po' inebetiti dalle spettacolari coreografie che il titolo mostra.

Passerete una decina di ore a percorrere un corridoio intervallato dall'ennesima piazzetta circolare con nemici da massacrare, cut scene e boss fight legate da una sottilissima trama, quanto è sottilissimo il filo logico che lega il tutto.


A modern beat'em up
In Bayonetta 2 bisogna dimenticarsi il concetto di "gioco d'avventura" ed intenderlo maggiormente come un moderno "picchiaduro a scorrimento orizzontale", un arcade beat'em up tridimensionale. Per quanto adori questo genere videoludico ormai estinto, anzi evoluto in altro (in alcuni casi involuto), non posso che definirlo un genere poco profondo, spesso monotono, che difficilmente sorprende per nuove meccaniche o geniali idee di level design.

Bayonetta 2 si tratta quindi dell'ennesimo blockbuster tanto bello da vedere quanto vuoto da giocare?
No il gioco Platinum, pur non privo di difetti, possiede forse il miglior combat system presente in un action in terza persona, tecnico, preciso, estremamente vario. Questo è l'aspetto più profondo del titolo e se vi appassionerete a questa meccanica dimenticherete facilmente le altre mancanze.
Bayonetta 2 non avrà la varietà dei primi tre God of War, la carica innovativa del primo Devil May Cry, l'originalità dello splendido The Wonderful 101 o la longevità dell'ottimo Castlevania Lords of Shadows, ma rimane comunque un buon action, frenetico, spettacolare, esagerato ma soprattutto divertente, la cosa che alla fine conta di più.

Per dirla #inDueParole, Bayonetta 2 è:
-SPETTACOLARE: Davvero una festa per gli occhi, colori, effetti speciali e scene mozzafiato.
-TECNICO: Giocarlo anche solo a difficoltà "Normale" prenderete punteggi davvero miseri, ma con la giusta pratica riuscirete ad inanellare combo complesse degne di un Picchiaduro di alta scuola.

Grafica: 9; Sonoro: 9; Giocabilità: 8; Longevità: 6;
OTTO PUNTO ZEROSU 10
PRO
- Combat system;
- Spettacolarità;
- Grafica;

CONTRO
- Poco longevo se non si apprezza fino in fondo il combat system;
- Level design spesso piatto e semplicistico;
-Trama (Se a qualcuno può interessare in un gioco del genere);
- Difficoltà sbilanciata esageratamente da Facile a Normale;
- Cut scene con fermi immagine pieni di aliasing senza alcun motivo;

Nessun commento:

COMPRA CON NOI

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

Per ogni copia acquistata con questo link contribuirai a tenere vivo il progetto Nintendo Galaxy.

Ti ringraziamo per il supporto.

Acquista Ora