Nel Regno dei Funghi dal 2011
Unepic - Recensione.

Unepic - Recensione.

Vi siete annoiati dei soliti giochi categorizzabili, con una trama prevedibile e le solite meccaniche? Cercate qualcosa di nuovo, che integri la vostra esperienza videoludica facendovi fare allo stesso tempo un tuffo nel passato ed un passo verso il futuro? Unepic fa al caso vostro.
Adesso, quelli che già conoscevano il lavoro di Francisco Téllez de Meneses, pubblicato nel 2011 in maniera indipendente e, dopo un rifiuto, su Steam nell'estate del 2013, si chiederanno sicuramente il perché di questa recensione arrivata "in ritardo".
Beh, questo dominio è esclusivamente dedicato al mondo Nintendo, e il suddetto titolo ha esordito un mese fa anche sull'eShop del Wii U, implementando una nuova funzione di controllo attraverso lo scarsamente considerato GamePad.

IMMERSIONE IMMEDIATA
La trama di Unepic è piuttosto bizzarra: il nostro protagonista è il tipico nerd, impegnato con dei suoi coetanei in una partita ad un complesso gioco di ruolo da tavolo. Fin qui nulla di strano, ma quando Daniel (il nostro eroe) andrà al bagno, si materializzerá in un enorme, misterioso castello.
Ovviamente penserà subito ad un sogno, ma non ci metterà molto a capire che per sopravvivere dovrà difendersi da orribili mostri, pur essendo dubbioso sulla loro effettiva esistenza.
Ma non sarà solo: dopo pochi minuti di gioco infatti incontrerà un fantasma che rimarrà intrappolato nel suo corpo nel tentativo di possederlo, e che si vedrà costretto a fargli da guida. Ovviamente non sarà una guida nel senso canonico del termine: la potremo considerare una (dis)guida, considerando il suo modo perfido di darci consigli e di condurci lungo l'enorme dungeon di gioco.
Non saranno pochi i momenti in cui i suoi inganni ci svieranno, portandoci fino ad una morte inaspettata e crudele, inasprita dal fatto che nelle modalità più difficili non potremo salvare spesso.

UN IBRIDO TRA RPG E PLATFORM
Lo stile di gioco di Unepic è molto semplice: al fattore RPG, basato sulla progressione di livelli e su un numero pressoché infinito di statistiche e di oggetti (tra armi, vestiario ed abilità ce ne sono veramente molti), si fonde lo stile platform a scorrimento orizzontale, basato su un'azione in tempo reale.
Uniche pecche di del gameplay possono essere trovate nella monotonia dei combattimenti e dell'IA, non molto sviluppata, e della macchinosa esplorazione del labirinto: spesso ci troveremo a fare un dietrofront forzato, specialmente quando saremo a corto di energie.

(GAME)PAD ALLA MANO NON SEMBRA MALE
La prima cosa che vorrei porre in evidenza nell'analisi di questo titolo è la funzione del GamePad, che, a differenza di molti altri titoli - non parlo solo dei multipiattaforma - non è per nulla marginale: grazie al particolare controller potremo, infatti, organizzare gli oggetti dell'inventario e creare utili scorciatoie per switcharli in maniera comoda e veloce - credetemi, per la tipologia di gioco di Unepic la rapidità è veramente fondamentale -.

QUALCOSA DI NUOVO
L'originalità di Unepic  sta nel fatto che riesce ad inglobale molti stili di gioco, citando alcuni titoli ispiratori, sia in maniera indiretta - le musiche rievocheranno l'atmosfera dei Castlevania, mentre il level design ricalca le orme dei vari Metroid -, ma anche in maniera diretta, con frasi ironiche e divertenti, specialmente nei discorsi tra il nostro antieroe e il suo antagonista.
E sono proprio l'ironia e la comicità, mischiate ad inganni crudeli ed a nemici terribili, che portano avanti la trama, altrimenti piatta e priva di colpi di scena.

IT'S A LONG WAY TO THE TOP
Un punto di forza indiscutibile di Unepic sta nella longevità, veramente oltre qualsiasi aspettative: tra la storia principale e le varie sub-quest potremo immergerci nel mondo di de Meneses per più di 20 ore senza riuscire ad uscirne avendo completato tutti i compiti possibili.

E' ora di tirare le somme: Unepic è veramente un gioco epico, al contrario di ciò che farebbe pensare il suo nome, e la versione per Wii U vale quell'euro in più (su Steam costa 8,99€, sull'eShop 9,99€), dato l'utilizzo intelligente e non marginale del GamePad; tuttavia la sua monotonia e la sua crudeltà gratuita potrebbero far storcere il naso ai giocatori meno esperti, per non parlare dei casual gamers che basano il proprio giudizio unicamente sul realismo grafico e la linearità di gioco.
Un videogioco per intenditori quindi, che saprà tenervi a lungo incollati davanti allo schermo della TV, e al GamePad.

VOTO: 8.5

PRO:
- ibrido tra vari generi;
- ironico e divertente;
- molto, moooolto longevo;
- usa intelligentemente il GamePad;

CONTRO:
- difficoltà al di sopra della media;
- un po' monotono;
- trama secondaria

Nessun commento:

Amazon Logo The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom
52,99 €
Amazon Logo Everybody 1-2 Switch
24,90€
Amazon Logo Super Mario Wonder
54,99 €
Amazon Logo Minecraft Switch Edition
33,49€
Offerte di Novembre 2023.
© 2011- Nintendo Galaxy. Tutti i Diritti Riservati. Il sito non è affiliato con Nintendo.
Il sito è protetto da Creative Commons. Attribuzione 3.0 Unported.
COOKIE & PRIVACY POLICY