Logo Nintendo Galaxy

Perché giocare a The Legend of Zelda su Nintendo Switch.

Conosciamo bene la fama di questa saga, ma è sempre bello ripercorrere le ragioni per cui Zelda è davvero un'esperienza unica nel suo genere.

Leggi l'Articolo
Luigi’s Mansion 2 - Recensione.

Luigi’s Mansion 2 - Recensione.

Quando vedo il numero “2” vicino a un titolo che mi è piaciuto… spero sempre che tra i 2 capitoli ci sia un collegamento… quello che mi aspettavo da Super Mario Galaxy 2, che alla fine non era altro che una versione del gioco alternativa. Lo stesso pensavo fosse anche per Luigi’s Mansion 2… invece mi ha sorpreso! Il collegamento tra i 2 capitoli c’è! 
Il primo gioco termina con l’atteso incontro tra Mario e Luigi, e la villa dei fantasmi viene demolita per dare spazio alla villa definitiva di Luigi. Infatti, nei filmati introduttivi della storia si vede Luigi che viene contattato dal Professor Strambic mentre stava comodamente guardando la TV nella sua villa… era proprio quello che volevo!

I COMANDI
Inizialmente sono abbastanza scomodi, preferisco di più avere tra le mani il JoyPad del GameCube. L’unica cosa che manca a questo gioco è il 2° pad analogico. Ma siccome Nintendo ha dichiarato che il 2° pad per 3DS lo hanno realizzato solo ed esclusivamente per giochi di terze parti. Quindi i comandi funzionano nel seguente modo: Per muoversi, basta utilizzare il pad sinistro, per alzare l’aspirapolvere premere “X” e per abbassarla “B”. Invece per spostarsi verso sinistra o verso destra, si è costretti a spegnere il Poltergust e riaccenderlo nella direzione interessata. Per tutto il resto è OK!

LA GRAFICA
Beh la grafica non è mai stata importante quanto il gameplay, infatti Nintendo ci propone uno stile di grafica alquanto artistico. Insomma tutto quello che vedrete non sarà mai “regolare”. Esatto, niente è perfetto: le mappe sono sbilenche, i pulsanti del menù pure, insomma è tutto particolare e io la considererei una mossa molto originale, differente, e che si intona perfettamente con l’ambiente. Lo noterete molto giocando.

LA TRAMA
Il Professor Strambic dopo la sua ultima esperienza, ha trovato una zona chiamata “Cupavalle” popolata da fantasmi bravi e servizievoli. Un ottimo posto per il professore per studiare da vicino i fantasmi, ovvero la sua passione. La fonte che mantiene “buoni” i fantasmi è la Luna Oscura, The Dark Moon. Re Boo che precedentemente era stato catturato da Luigi, è pronto ad entrare in scena con un nuovo piano per conquistare il mondo. E quindi decide di frantumare la Luna Oscura per far diventare i fantasmi cattivi.
Siccome Luigi è l’unico acchiappafantasmi che il Professor Strambic conosce, decide di contattarlo per ripristinare la Luna Oscura. E quindi Luigi si ritrova protagonista in una nuova avventura tra le ville infestate dai fantasmi per ritrovare tutti i pezzi della Luna Oscura.

IL POLTERGUST
Nel primo capitolo, Luigi era attrezzato solo del Poltergust 3000 e di una torcia… basta.
Ora invece si ritrova con una nuovissima aspirapolvere chiamata Poltergust 5000. Devo dire che è veramente potente… cattura i fantasmi molto facilmente rispetto alla versione precedente. Per esempio: Quando si catturava un fantasma con il Poltergust 3000, bisognava stare attenti a non farlo scappare, perché anche se stava per essere aspirato, era comunque in grado di liberarsi strattonando il povero Luigi.
Ora, con il Poltergust 5000, se a terra non si trovano intralci, come banane o topi, il fantasma lo aspira in un batter d’occhio.
Oltre all’aspirapolvere c’è anche la torcia che è stata potenziata… prima bastava semplicemente illuminare i fantasmi per stordirli. Ora invece è necessario abbagliarli con un flash.
E infine troviamo una novità, ovvero l’Arcobaluce. E’ un raggio di luce che è in grado di scovare tutto quello che è nascosto, compresi i Boo.

I FANTASMI
Il fantasmi presenti nel gioco sono di meno rispetto al capitolo precedente. Sono più o meno sempre gli stessi ad apparire, ma ogni volta portano caratteristiche diverse.
Per esempio, questa volta i fantasmi più facili da catturare sono quelli verdi. Ma in alcune stanze questi fantasmi verdi possono: portare un secchiello in testa, travestirsi da mummie, armarsi di scudo e spada…ecc… ed infatti per me sono i fantasmi più divertenti di tutto il gioco.

I BOO
Tutti conosciamo i Boo, siccome compaiono in quasi tutti i giochi di Super Mario. Sono dei fantasmi bianchi a forma di palla. Nel capitolo precedente, bisognava scovarli aiutandosi con un radar cercaBoo, questa volta, invece bisogna trovarli con l’arcobaluce. Per ogni missione si può trovare massimo un Boo, la cosa forte è che ognuno di loro ha un nome buffo. Per catturarli, basta stordirli con l’arcobaluce e poi tirargli la lingua con l’aspirapolvere. Una volta mollata la presa, il Boo continuerà a rimbalzare da una parte all’altra come un palloncino. Una volta sfinito si può catturare.
Inoltre, se per ogni villa si riescono a catturare tutti i Boo, si potrà accedere ad una nuova missione segreta.

IL POLTERCUCCIOLO
Questo cagnolino fantasma, è (come detto in un’ intervista) l’elemento che è piaciuto di più a Miyamoto.
Il Poltercucciolo è un grande aiutante, ma anche un gran birbone.
In ogni missione in qualche angolo della villa è nascosto un osso d’oro. Se si è in possesso di quell’osso, e sfortunatamente si muore durante la missione: il Poltercucciolo arriva, si mangia l’osso, e infine sveglia con una leccata Luigi. Grazie al Poltercucciolo, quindi sarà possibile riprendere la partita con 100 cuori, invece di riiniziare la missione tutta da capo... Utile non trovate?
Ma in alcuni livelli, è capace di rubare oggetti e chiavi. E per recuperarle si è costretti a inseguirlo per tutta la villa, fin quando non arriva il momento di aspirarlo con il Poltergust 5000.

I DIAMANTI
In ogni villa sono nascosti 13 diamanti da trovare. In tutto sono 65. Alcuni sono visibili, altri ben nascosti. Insomma, "Se al 100% il gioco vuoi portare, tutti i diamanti devi recuperare!!!".

L'ARCOBALUCE
Nel capitolo precedente per materializzare le figure dei quadri, bisognava usare una macchina speciale del sempre mitico Professor Strambic, ora invece è necessario illuminarli con l’arcobaluce.
Solo che prima eravamo noi ad intrappolare i fantasmi nei quadri, ora sono i fantasmi che ci intrappolano dentro Toad, chiavi, monete e altre cose utili. Guardate le figure qui sotto: a sinistra abbiamo la macchina del Professor Strambic (LM1), mentre a destra l'arcobaluce in azione mentre sta per materializzare delle monete (LM2).

I TOAD
Anche in questo capitolo ci sono i carinissimi Toad, o meglio gli “AssisToad” del Professor Strambic. In alcuni livelli, Luigi, è costretto a salvarli, perché quello smemorato del professore se li è dimenticati in varie ville. I Toad non svolgono come prima la funzione di salvare il gioco. In Luigi’s Mansion 2 sono molto utili per risolvere enigmi, per lanciarli in posti piccoli, e quindi irraggiungibili per Luigi. Si rendono molto affettuosi e carinissimi anche per il fatto che fanno un simpatico suono quando camminano.

IL DOPPIO STRILLO
In questa avventura il mezzo di comunicazione di Luigi, è il DS, ovvero il “DoppioStrillo”. Permette di fare solo 2 cose: parlare con il Professor Strambic e visualizzare la mappa. Nel capitolo precedente, invece, c’era il GameBoyHorror (parodia del GameBoyColor), che oltre a fare le 2 funzioni appena elencate, era in grado anche: di esaminare con la fotocamera esterna gli oggetti e i cuori dei fantasmi, poi aveva una lucina che segnalava con un radar la presenza di Boo, e infine aveva la mappa in 3D. Quindi il DS sembra che sia molto meno interessante del vecchio GameBoyHorror.
Anche in questo capitolo il tasto “L” permette di "cacciare fuori" l’aria dal Poltergust 5000. Questa funzione svolge compiti come: spingere oggetti leggeri, e girare in modo contrario le manovelle. Ma questa funzione era usata meglio nel capitolo per GameCube. Eh già.
Infatti, in alcuni luoghi si potevano trovare dei piccoli fantasmini che se aspirati, avrebbero permesso a Luigi si sparare: acqua, ghiaccio e fuoco in base al fantasmino aspirato. Mi dispiace che in questo gioco non hanno inserito una cosa del genere, era forte quanto strambo! 

LA MODALITÀ ONLINE
La modalità online è molto ampia, tutti possono giocare! Nintendo ha fatto il possibile per far giocare tutti. Infatti, possono giocare online... pure chi non ha il gioco “in cartuccia”. Basta che qualcuno che ha il gioco, glielo passi grazie alla modalità Download.
Lo scopo del gioco online è superare i piani delle torri. Se in gruppo riuscirete ad arrivare fino al piano attico, vincerete e guadagnerete punti che vi serviranno poi per i potenziamenti.
Esistono varie modalità online:
-Cacciatore
-Caccia al Poltercucciolo
-Caccia a Tempo
La modalità cacciatore è la classica, dovete catturare tutti i fantasmi presenti nel piano che state cercando di liberare.
Caccia al Poltercucciolo, invece richiede di catturare tutti i "fantasmini-cane" sparsi per il piano… attenzione, il loro miglior mestiere è nascondersi.
E infine la modalità a tempo. E’ identica alla modalità cacciatore, solo che quando si cattura un fantasma, esso rilascerà degli orologi che aumenteranno il tempo a disposizione.
L’unica pecca della modalità online di Luigi’s Mansion 2 è che non è stabile. Mentre gioco con giocatori incontrati online, tutto d’un tratto scompaiono e quindi mi ritrovo da solo a combattere contro i fantasmi… all’inizio pensavo si trattasse di un errore della mia linea ADSL, ma non fu così, perché lo stesso accadde durante una partita in wireless locale tra me e dei miei amici. 

LA COLONNA SONORA
La colonna sonora di questo gioco è veramente molto bella. La mia preferita è “Library Piano”.  Il brano che vi ho appena citato, oltre ad essere molto orecchiabile, è il più usato nel gioco. La melodia è sempre la stessa, solo che esistono varie versioni con strumenti diversi.

Questo gioco mi ha emozionato tanto, soprattutto il finale. Mi ha sorpreso per il fatto che c’erano collegamenti tra i 2 capitoli, e come detto prima è una cosa che non mi sarei mai aspettato da Nintendo. Ma solo scrivendo attentamente questa recensione, mi sono accorto che in realtà qualcosa manca. E’ un gioco validissimo che consiglio a tutti di poterlo provare ma non posso fare a meno di consigliarvi il primo capitolo. Che dire altro, speriamo... e questo lo faccio con tutto il cuore, che Nintendo ne faccia un altro. Magari perché no.... con anche Mario che supporta suo fratello come segno di gratitudine dopo averlo salvato 2 volte....

Nessun commento:

COMPRA CON NOI

The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom

Per ogni copia acquistata con questo link contribuirai a tenere vivo il progetto Nintendo Galaxy.

Ti ringraziamo per il supporto.

Acquista Ora